Zurlo Antonio

Scultore

Ostuni, Italia
Tel.: +39.0831303414
E-mail: zurlotonino@libero.it
Sito web: www.facebook.com/lulivochecanta
 Mastrolivo

Tonino Zurlo nasce a Ostuni nel gennaio del 1946. Inizia l'attività di falegname da ragazzo, attività alla quale affiancherà in seguito quella di restauratore e di antiquario.


Zurlo scopre la lavorazione dell'ulivo quasi per caso dopo essere entrato in pensione.
Mentre realizza nella sua bottega dei mestoli con dei resti della potatura degli ulivi, Tonino, rimane affascinato dalle forme e le venature nascoste all'interno di questo legno. Da quel momento l'ulivo catalizza totalmente la sua attenzione, Tonino è sempre nel suo laboratorio, anche durate i giorni di festa.

Tanti gli oggetti che animano la sua bottega: dagli utensili della tradizione popolare ad oggetti che appaiono decisamente moderni; dai bracciali e gli anelli, agli orecchini, dove piccoli innesti di pietre e argento conferiscono un tocco di luminosità; fino ad arrivare alle sculture, nelle quali Tonino si diverte a far emergere le straordinarie venature del legno e a dare a loro una forma.
Tonino infatti non si sente uno scultore, bensì “un tramite”, il cui compito è quello di svelare ciò che la natura ha sedimentato durante il suo corso, la vita e la storia che si annidano all'interno dell'albero d'ulivo. Modella tronchi, rami e radici di quest'albero tipicamente mediterraneo dalla quale vengono fuori danze, animali , maschere e smorfie che sembrano provenire da un mondo lontano e arcaico.

Inoltre Tonino è un cantastorie con all'attivo 3 CD: "Jàta viénde" (Circolo Gianni Bosio - il manifesto ), "Nuzzole e parolu" (Anima Mundi) e “L'ulivo che canta” (Anima Mundi) ; quest'ultimo , nel 2013, compare tra i finalisti per la targa Tenco dedicata ai cantautori in lingua dialettale.